I 5 più grandi attacchi informatici del 2020 secondo Odix

Odix, organizzazione israeliana ad alta sicurezza specializzata in protezione dell’infrastruttura, crittografia, sicurezza della rete e dispositivi mobili, ha identificato i 5 più grandi cyber attacchi del 2020: anche nel 2021 nessun settore è al sicuro.

Articolo integrale: Andrea Biraghi — I 5 più grandi cyber attacchi. ODIX avvisa: nel 2021 nessun settore è al sicuro

andrea biraghi leonardo
Photo by Artem Bryzgalov on Unsplash

Tra i maggior attacchi informatici del 2020 Odix ne elenca 5:

  • 30 Gennaio 2020: attacco a Este Lauder, 440 milioni di record interni esposti a causa di errori di sicurezza del middleware
  • 22 Gennaio 2020: Microsoft esposti sino a 250 milioni di record del servizio clienti (Server Elasticsearch Microsoft)
  • Gennaio 2020 Pakistan: nel tentativo di ottenere enormi profitti dall’attacco a 44 milioni di “utenti mobile” pakistani, i criminali informatici hanno tentato di vendere un pacchetto contenente 115 milioni di record ad un prezzo di $ 2,1 milioni in bitcoin.
  • Febbraio 2020 MgmStudios: una cache di 10,6 milioni di dati degli ospiti è stata offerta in download gratuito su un forum di hacking
  • Dicembre 2020: SolarWinds e Fire Eye. Si tratta dell’hacking di grande impatto, che ha plasmato in modo drammatico la percezione degli attacchi di malware nel 2020 e ceh cambieranno quelle a venire.

Continua a leggere…

L’Attacco Solar Winds desta l’allarme: in Italia si riunisce il nucleo di sicurezza cibernetica

L’attacco Solar Winds desta allarme anche in Italia: come si legge su Key4Bitz, il Nucleo di Sicurezza Cibernetica si è riunito “per valutare ogni possibile impatto della campagna di attacchi informatici condotti attraverso la compromissione della piattaforma SolarWinds Orion anche sulle reti e sui sistemi nazionali”.

In realtà l’allarme — di enti pubblici e privati — è attualmente in tutto il mondo: il gruppo APT29 infatti riesce a piazzare le sue backdoors nel sistema della società statunitense per spiare poi gli enti statali che utlizzano i suoi servizi. Così anche l’autorità di regolamentazione della privacy dei dati del Regno Unito ha avvisato le organizzazioni sotto il suo controllo che dovrebbero “controllare immediatamente” se sono state colpite dall’hack di SolarWinds.

Continua a leggere…

Andrea Biraghi è amministratore delegato Comdata. Esperto in Cyber Security, Security & Information System. Project Manager digitalizzazione e sicurezza IT.

Andrea Biraghi è amministratore delegato Comdata. Esperto in Cyber Security, Security & Information System. Project Manager digitalizzazione e sicurezza IT.